Archivio del mese di

Risveglia il tuo senso dell’olfatto: una speciale sessione di allenamento ad occhi bendati per riconoscere i profumi naturali della frutta

Pubblicato il

SESSIONE DI ALLENAMENTO 7: Esercizio ad occhi chiusi sui profumi fruttati

Abbiamo detto che l’olfatto è uno dei sensi più inutilizzati eppure uno di quelli più potenti e il cui contributo è più importante ai fini della descrizione delle caratteristiche di un vino.

Occhi bendati

I profumi del vino sono classificabili per comodità in famiglie, all’interno delle quali possiamo raggruppare i principali aromi del vino: fruttati, floreali, speziati, minerali e così via.

L’importante è che tu ti alleni a riconoscere nel bicchiere di vino che hai davanti almeno uno o due profumi, quelli che lo caratterizzano maggiormente. Per iniziare, è sufficiente individuare i profumi principali e capire a quale famiglia appartengono.

Continua a leggere!

Drink Pink: come svelare il fascino delle sfumature di colore dei vini rosati con la tecnica infallibile delle immagini associate

Pubblicato il

SESSIONE DI ALLENAMENTO 6: abbina ad ogni colore di vino rosato la giusta immagine

Forse ti sarà capitato di chiederti come vengono realizzati i vini rosati.

I rosati derivano dalla vinificazione di uve rosse dove il contatto del mosto con le bucce, dove sono contenute le principali sostanze responsabili delle caratteristiche organolettiche del vino, tra cui gli antociani, responsabili del colore, è molto più breve rispetto a quella utilizzata per i vini rossi. Diciamo che se per i rossi la sosta sulle bucce è di alcuni giorni, per i rosati è solo di alcune ore.

I rosati si caratterizzano da subito per la luminosità e il fascino delle loro tonalità cromatiche. Per semplicità, classifichiamo in tre categorie i colori dei vini rosati, ma sono moltissime le sfumature intermedie che possiamo incontrare.

Continua a leggere!