Diventa il capitano della serata: stupisci i tuoi amici a cena con il diario di bordo delle tue degustazioni

Pubblicato il

SESSIONE DI ALLENAMENTO 2: Crea un DIARIO delle tue degustazioni

Acquista un quaderno o un’agenda, magari di piccole dimensioni in modo che non sia troppo ingombrante, e inizia a creare il tuo diario delle degustazioni da portare sempre con te.

Vino e cibo

Il diario serve per dare VALORE ai momenti in cui assaggi un vino. Serve per ritagliare il giusto spazio e creare la giusta dimensione per poterti mettere in una posizione di ascolto. Infatti abitualmente beviamo il vino con molta rapidità, senza soffermarci sulle sensazioni e sulle emozioni.

Parti da adesso. Tutti i percorsi iniziano con un primo passo, che spesso è proprio quello più difficile e al tempo stesso quello più importante, quello che ci fa andare oltre la nostra pigrizia e le nostre abitudini per compiere un’azione nuova che, se ripetuta nel tempo, porterà a dei risultati diversi.

Ritorniamo quindi al nostro diario e all’importanza di ritagliare il giusto spazio per consentire al vino di farsi ascoltare. Anche se non possiedi ancora la padronanza della tecnica della degustazione puoi iniziare da oggi.

A pranzo o a cena, dopo aver versato il vino nel tuo bicchiere, inizia a fare attenzione alle caratteristiche del vino, non importa che tu non conosca ancora la giusta terminologia, intanto stai iniziando ad allenarti ad avere un rapporto diverso, più intimo con il vino che hai davanti a te.

Pensa al vino come a uno sconosciuto con cui devi fare amicizia, iniziando a conoscerlo piano piano.

Nel tuo diario puoi iniziare a prendere appunti per ricordarti quello che hai assaggiato oggi.

Inizia ad osservare l’etichetta e a trascrivere i dati sulla pagina del tuo diario.

Scrivi la data e l’ora in cui stai degustando. Scrivi il nome del vino e la regione a cui appartiene. Ruota la bottiglia e osserva la retro etichetta, qui troverai informazioni sul grado alcolico del vino e anche delle notizie aggiuntive sul vino o sull’azienda che possono soddisfare la tua curiosità.

Se ogni volta che assaggiamo un bicchiere di vino ci abituiamo a scrivere le nostre personali note di degustazione sul nostro diario di bordo, acquisiremo nel tempo una notevole dimestichezza e, quando ci troveremo a tavola con i nostri amici, potremo sorprenderli condividendo con loro le nostre impressioni sul vino che abbiamo nel bicchiere.

Grazie al nostro diario di bordo, il vino nel bicchiere da sconosciuto che ci incute timore diventerà un buon amico, e ci abitueremo a dare valore al tempo che dedichiamo alla degustazione e i nostri sensi inizieranno finalmente a risvegliarsi dal loro torpore.

Se anche tu vuoi diventare il capitano della tua nave e stupire i tuoi ospiti con le tue impressioni sul vino, inizia subito da oggi a creare il tuo diario di bordo delle degustazioni.

Alla prossima sessione di allenamento.

Miriam Bruera
La tua Wine Coach

protected @ patamu.com Opera tutelata dal plagio su Patamu con numero deposito 41437

SCRIVI QUI I TUOI COMMENTI